Home 5 Mostre 5 Ardua, pericolosissima impresa…
Ardua, pericolosissima impresa…

…è l’illustrazione di un capolavoro

Giovanni Battista Galizzi
dalla collezione dell’Ateneo “Giuseppe Pagliara”

Nel giugno del 2022 il dott. Giuseppe Pagliara ha donato alla Biblioteca dell’Ateneo 55 volumi – tra i quali anche alcune prime edizioni – illustrati dal pittore bergamasco Giovanni Battista Galizzi nel corso della sua lunga carriera. Alcuni di questi volumi, quelli più importanti e di maggior successo che sono valsi all’artista riconoscimenti in Italia e all’estero, sono ora esposti nella mostra allestita presso la sede dell’Ateneo.

Giovanni Battista Galizzi nacque a Bergamo il 17 maggio 1882. Nel 1896 si iscrisse all’Accademia Carrara, diretta in quel momento da Cesare Tallone e i corsi di “colorito” tenuti dal Loverini. Nel 1905, conclusi gli studi alla Carrara, ottenne una borsa di studio dall’Arciconfraternita dei Bergamaschi in Roma per perfezionare i suoi studi nella capitale.

Le commissioni di opere pittoriche – destinate soprattutto a edifici ecclesiastici – si susseguirono intense dagli anni Trenta fino a poco tempo prima della scomparsa dell’artista avvenuta a Bergamo il 2 febbraio 1963. Negli anni Venti iniziò anche l’opera di illustratore per diverse case editrici italiane e straniere, attività che proseguì poi fino agli anni Quaranta con illustrazioni ricche d’una vivacità fiabesca, raffinata e popolare insieme.